Psicologia e Psicoterapia dell'Età Evolutiva

L’infanzia e l’adolescenza sono periodi evolutivi complessi. La situazione di evoluzione (caratterizzata da sviluppo fisico e psicologico) comporta, da un lato, la maturazione di notevoli risorse e potenzialità ma, dall’altro, espone una struttura psicologica che sta crescendo ai più svariati rischi.

 

Lo psicologo/psicoterapeuta dell’età evolutiva si occupa di tutte quelle difficoltà che il minore incontra nelle diverse fasi del suo sviluppo (cognitivo, affettivo, emotivo e relazionale) e il suo lavoro è sempre in stretta collaborazione con la famiglia. Per aiutare il minore è fondamentale, dunque, aiutare anche i genitori a comprendere da dove nascono le difficoltà del proprio figlio, che significato abbiano e quali risorse devono essere utilizzate e messe in campo per risolverle. La finalità è quella di far evolvere la situazione di disagio e favorire il benessere del minore e della sua famiglia attraverso la creazione di uno spazio d’ascolto e di confronto.

 

Servizi offerti:

  • Consultazioni
  • Valutazioni
  • Sostegno psicologico e/o psicoterapia con bambini, preadolescenti, adolescenti e genitori.

 

Aree di intervento:

 

  • Prima e seconda infanzia (età prescolare e scolare): ansie nella relazione precoce madre-bambino, difficoltà di allattamento/svezzamento, disturbi del sonno, enuresi, encopresi, paure, fobie, difficoltà di relazione con fratelli/sorelle, difficoltà scolastiche, difficoltà nella separazione dalle figure genitoriali, ecc..
  • Preadolescenza e adolescenza: difficoltà scolastiche, blocchi evolutivi, difficoltà legate alla propria immagine corporea, disturbi alimentari, isolamento, difficoltà relazionali con i coetanei, somatizzazioni, pensieri e/o gesti aggressivi e/o autodistruttivi, ecc..
  • Genitori: difficoltà, ansie e sofferenze che possono presentarsi durante la crescita del/dei figlio/i.
  • Minori e genitori: problematiche psicologiche legate a traumi, patologie, disabilità fisiche, ecc..

 

Il costo di ogni seduta è di 40€

 

 

 

* Lo psicologo/psicoterapeuta può incontrare il minore (bambino o adolescente) per una valutazione, un sostegno o per la psicoterapia solo se ha il consenso di entrambi i genitori (art. 31 codice deontologico degli Psicologi).